Aiutarli a casa loro, valorizzando una terra fertile e agricoltori tenaci

Un buon tè alle 5 della sera…. Ma sapresti dire da dove viene quella buona fogliolina? Ecco una provenienza: l’Uganda. E dicono sia dei migliori!

E perché non parlare del caffè ugandese? Sono due fra i prodotti, il tè e il caffè che fanno attribuire all’Uganda l’appellativo di “perla dell’Africa”!

Il cotone è la terza grande produzione agricola, produzioni estensive, nella maggior parte dei casi in mano a multinazionali. Agricoltura d’avanguardia.

Poi c’è un’agricoltura meno moderna, fatta di agricoltori non troppo grandi che approvvigionano le tavole degli ugandesi dei centri urbani.

Girando per Kampala, la capitale dell’Uganda, s’incontrano piazze con una vivacità, un turbinio, un fermento di gente che fa venire in mente il famoso Ballarò di Palermo o certe Piazza della Frutta o Piazza delle Erbe delle città italiane.

Sono i prodotti agricoli di una parte del tessuto agricolo ugandese, quella tradizionale, non particolarmente moderna, spesso frammentata in piccole proprietà, ma è quella che lavora per il mercato.

Poi c’è un’agricoltura di autosussistenza: piccolissimi agricoltori che nella poca terra che hanno coltivano ciò che riescono, essenzialmente per il fabbisogno della famiglia e quel poco più che poi, magari, scambiano con i vicini.

È per influire sul contesto di queste due tipologie di agricoltura che Atlas Solidarity e la St. Theresa VSS hanno deciso di formare i giovani allievi della scuola che lo sceglieranno ad un’agricoltura più moderna.

Anche in questo caso Atlas Solidarity ospiterà in Italia, a Bologna, due giovani docenti della St. Theresa VSS per formarli, da un lato all’insegnamento di tecniche agricole più avanzate, dall’altro a sensibilizzare i ragazzi ugandesi all’esigenza di aggregare le forze, creare strutture aziendali adatte a meccanizzare le coltivazioni. 

Per una migliore produttività e pure, umanamente ancora più importante, per alleviare la fatica di un’agricoltura basata sulla zappa, soprattutto in carico alle donne.    

Ma insegnare le tecniche di coltivazione moderne in astratto, parlare di meccanizzazione dei lavori agricoli senza le macchine è un po’ arduo. Ma è soprattutto difficile far imparare qualcosa.

Per questo stiamo cercando alcune macchine agricole di base, usate si, ma ben funzionanti, dismesse dai proprietari, da inviare alla St Theresa VSS: un trattore agricolo, un aratro, un erpice frangizolle a dischi e uno a denti fissi, ecc.

Una volta raccolte queste macchine le invieremo in Uganda, alla St Theresa VSS. in un container, assieme ai computer e alle stampanti.

Continua….

Scritto da Giuseppe Bruni


Scopri di più sul progetto

Nel settembre 2019 si è dato avvio all’iniziativa “AIUTIAMOLI A CASA LORO: UN VERO AIUTO”. Una serie di progetti realizzati da RENA Uganda Foundation in collaborazione con la nostra Associazione I Borghi di Via Gesso, per dare possibilità di sviluppo alla popolazione della regione ugandese degli Rwenzori.

I progetti ai quali partecipiamo sono:

  • Sostegno a distanza e donazioni
  • Raccolta di materiale tecnologico per la St. Theresa Vocational Secondary School – Mahyoro
  • Formazione e condivisione del sapere organizzando tirocini formativi

(per l’approfondimento dei vari progetti ti invitiamo a visitare il sito:https://www.iborghidiviagesso.it/aiutiamoli-a-casa-loro-un-aiuto-vero/)

La pandemia provocata dal COVID-19 ha ulteriormente aggravato la situazione di queste popolazioni, il contributo di ciascuno ci permetterebbe di portare avanti i progetti.

  • Per sostegno a distanza di un bambino e raccolta materiale tecnologico contattare: adozioni@iborghidiviagesso.it
  • Per donazioni si può effettuare bonifico con causale “AIUTIAMOLI A CASA LORO: UN VERO AIUTO” su conto bancario intestato: 
    I Borghi di Via Gesso
    c/o Intesa San Paolo
    IBAN IT34W0306909606100000166989

(tutte le donazioni sono fiscalmente deducibili o detraibili) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + sedici =

Rating*