Lilium martagon L.

 

  • NOME COMUNE: Giglio martagone;
  • ALTRI NOMI: Riccio di dama, Giglio a turbante;
  • CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA: DIVISIONE: Angiospermae; CLASSE: Monocotiledoni; ORDINE: Liliales; FAMIGLIA: Liliaceae; GENERE: Lilium; SPECIE: L. martagon ;
  • DESCRIZIONE: CICLO VEGETATIVO: perenne; Pianta erbacea:  Bulbosa;  Spontanea;  Pianta officinale; Specie protetta; ALTEZZA: < 120 cm; FOGLIE: oblungo-spatolate,lanceolate; FRUTTI: grosse capsule contenenti numerosi semi piatti;  COLORE DEI FIORI: rosa con striature porporine; PERIODO FIORITURA: tra Giugno e Agosto;
  • DOVE TROVARLA:  ALTITUDINE (m. slm): 300:1800; HABITAT: boschi sassosi,  faggete, radure, arbusteti, prati montani;
  • LUOGHI IN CUI TROVARLA:  Sentiero dei Gessaroli;

ETIMOLOGIA:

  • NOME GENERICO: Il nome del genere è dedicato a J. Blackstone.;
  • NOME SPECIFICO: per la forma del fiore; turco martagān = turbante;

BOTANICI E SIGLE: L. - Linneo (Carl Nilsson Linnaeus, Carolus Linnaeus, Carl von Linné) (1707-1778);

GLOSSARIO BOTANICO: Bulbo: è un organo di propagazione vegetativa (agamica, non sessuale)Spatolato: organo laminare (foglia, petalo ecc.) a forma di spatola, ossia allargato all'apice. Lanceolata:  dicesi della forma della lamina di una foglia allungata che è simile al profilo di una lancia, con la parte più stretta in alto, tre volte più lunga che larga. Capsula: tipo di frutto secco deiscente, composto da almeno due carpelli e contenente più semi.