Crepis pulchra L.

 

  • NOME COMUNE: Radicchiella dolce;
  • CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA: DIVISIONE: Angiospermae ; CLASSE: Eucotiledoni; ORDINE: Asterales ; FAMIGLIA: Asteraceae; GENERE: Crepis; SPECIE: C. pulchra;
  • DESCRIZIONE: CICLO VEGETATIVO: annuale; Pianta erbacea:  Spontanea;  Pianta tossica;  ALTEZZA: < 100cm; FOGLIE: basali in rosetta oblungo-lanceolate, con breve picciolo, le cauline  simili ma amplessicauli; FRUTTI: acheni con pappo bianco;  COLORE DEI FIORI: giallo; PERIODO FIORITURA: tra Maggio e Luglio;
  • DOVE TROVARLA: ALTITUDINE (m. slm): < 1200; HABITAT: incolti, ruderi, fossati;
  • LUOGHI IN CUI TROVARLA:  Giardino Campagna; Sentiero dei Gessaroli; Ponte Ronca; Via G. Leopardi; Via Valle;

ETIMOLOGIA:

  • NOME GENERICO: Gr. krepis = scarpa, sandalo;

BOTANICI E SIGLE: L. - Linneo (Carl Nilsson Linnaeus, Carolus Linnaeus, Carl von Linné) (1707-1778);

GLOSSARIO BOTANICO: Basali: foglia disposta alla base della pianta; contrariamente le foglie lungo il fusto si dicono cauline. Lanceolata:  dicesi della forma della lamina di una foglia allungata che è simile al profilo di una lancia, con la parte più stretta in alto, tre volte più lunga che larga. Picciolo: costituisce la struttura che sostiene la foglia. Cauline: relativo al caule, termine per lo più riferito alle foglie lungo il fusto. Amplessicaule: base di una foglia che abbraccia lo stelo. Achenio: frutto secco, indeiscente, derivante da un ovario supero monocarpellare, con parete coriacea, aderente all'unico seme, ma non saldata. Pappo: appendice piumosa sormontante alcuni frutti (utile per la disseminazione).