Celtis australis L.

 

  • NOME COMUNE: Bagolaro comune;
  • ALTRI NOMI: Bagolaro, Spaccasassi, Romiglia, Albero dei rosari;
  • CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA: DIVISIONE: Angiospermae ; CLASSE: Eucotiledoni; ORDINE: Rosales ; FAMIGLIA: Cannabaceae; GENERE: Celtis; SPECIE: C. australis;
  • DESCRIZIONE: CICLO VEGETATIVO: perenne; Pianta Arborea:  Albero; Spontanea;  Coltivata;  Forestale;  ALTEZZA: < 25 m; FOGLIE: alterne, da ovato a lanceolate, finemente seghettate; FRUTTI: drupe ovali, brune o nerastre a maturazione, contenenti un seme reticolato- rugoso;  COLORE DEI FIORI: giallo verdastro; PERIODO FIORITURA: tra Aprile e Maggio;
  • DOVE TROVARLA: ALTITUDINE (m. slm): < 1800; HABITAT: boschi di latifoglie; coltivi; incolti; margine sentieri o fossi;
  • LUOGHI IN CUI TROVARLA:  Sentiero sul Lavino; Giardino Campagna; Via G. Leopardi; Via Valle;

ETIMOLOGIA:

  • NOME SPECIFICO: proprio della regione meridionale; Gr. áuster austro, il vento del sud;

BOTANICI E SIGLE: L. - Linneo (Carl Nilsson Linnaeus, Carolus Linnaeus, Carl von Linné) (1707-1778);

GLOSSARIO BOTANICO: Ovata: che presenta una forma simile alla sezione longitudinale di un uovo. Lanceolata: dicesi della forma della lamina di una foglia allungata che è simile al profilo di una lancia, con la parte più stretta in alto, tre volte più lunga che larga. Drupa: frutto carnoso succulento, indeiscente che racchiude un nocciolo con un solo seme.